Musei in Brasile
musei brasile
Visitare i musei del Brasile significa poter conoscere al meglio l'affascinante percorso storico, artistico, sociale e naturale di questo grande Paese e della sua variegata popolazione. Prendiamo a caso il Museu do Futebol in Pacaembu, città nello Stato di San Paolo: al suo interno c'è una stanza che ricorda i più grandi giocatori di calcio brasiliani, come Pelé e Garrincha, che sono considerati degli eroi nazionali. Il futebol, come lo chiamano qua, è una delle espressioni più conosciute di questo Paese. La stragrande maggioranza dei musei brasiliani racconta però delle mille variegate facce di una nazione unica al mondo.
Si può camminare lungo i sentieri verdeggianti del giardino zoologico di Rio de Janeiro, in quella che viene chiamata Area Verde e precisamente lungo la Quinta da Boa Vista, prima di visitare l'adiacente Museo Nacional, un elegante palazzo che fu  dimora della famiglia reale brasiliana ed oggi è ospita una delle più grandi collezioni d'arte e pittura brasiliana
L'architettura del Brasile, premiata in tutto il mondo, rivive anche nei musei: spazia dal coloniale al moderno, tra urbanizzazioni del passato ed edifici ultramoderni, come quelli progettati da Oscar Niemeyer, il più famoso architetto brasiliano. Negli anni '60 ha creato molti edifici nella nuova capitale Brasilia, grazie ai quali la città è inserita nella lista dei patrimoni UNESCO. E' opera sua anche il Museo di Arte Contemporanea di Niterói (MAC), che prende il nome dalla località nella quale è situato, di fronte a Rio de Janeiro. Impossibile non lasciarsi catturare dallo splendido panorama della Baia di Guanabara e del Pan di Zucchero (il Pão de Açúcar), mentre intenti ad osservare le collezioni di John Leo Sattamini Neto, di Camillo Luiz Osorio o di Claudia Saldanha
Se vi trovte nel nord del Brasile, i musei di città come Belem e Manaus vi sveleranno i segreti dell'Amazzonia e degli Indios. Se invece il centro della vostra visita è Salvador de Bahia, il consiglio non è di visitare il più possibile tra gli oltre 300 musei presenti (un'impresa anche per i più appassionati!), bensì di non perdere il Museo di Arte Sacra, il Museo di Abelardo Rodriguez ed il Museu de Arte da Bahia. E che dire del Museo del Carnevale brasiliano? O del Museo del Samba? Buona visita!
 
Note: Solitamente in Brasile i musei chiudono nelle giornate del Carnevale, talora anche a Natale ed a Capodanno. L’ingresso è per lo più a pagamento, talvolta a prezzo ridotto o gratuito per i possessori della carta dello studente. 
 
I musei di Rio De Janeiro
 
Museo di Arte Moderna
Inaugurato nel 1958, il Museo di Arte Moderna (MAM) di Rio de Janeiro ospita la più grande raccolta di arte brasiliana contemporanea, la celebre collezione Gilberto Chateaubriand, che annovera opere di artisti quali Anita Malfatti, Tarsila do Amaral, Di Cavalcanti, Lasar Segall e Portinari. Oltre ad accogliere 4000 opere, il museo è anche sede di una biblioteca, una libreria ed una cineteca ed è circondato dagli splendidi giardini realizzati dall’architetto brasiliano Burle Marx, restaurati nel 2004. Il Museo, situato nell’Avenida D. Henrique, all’interno del Parque do Flamenco, è aperto dal martedì alla domenica. L’orario di apertura al pubblico durante la settimana è dalle ore 12 alle 18, mentre il sabato e la domenica è esteso fino alle ore 19. 
 
Museo Storico Nazionale 
Inaugurato nel 1922, durante il governo di Epitácio Pessoa, il Museo Storico Nazionale è ospitato all’interno di un complesso architettonico esteso su un’area di superficie di 18.000 mq ed articolato in tre edifici distinti, la Casa del Treno, l’Arsenale Reale e l’Edicola alle Caserme, costruiti in epoche diverse, rispettivamente nel 1762, nel 1882 e nel 1835. Al suo interno il museo accoglie più di 250 pezzi di valore inestimabile: quadri, mobilia, armi, carrozze e particolari rarità, come la penna che la Principessa Isabel utilizzò per firmare la Legge Aurea, con la quale venne definitivamente abolita la schiavitù in Brasile. Il Museo è situato in centro città, in Praça Mal ed è aperto al pubblico dalle ore 10 alle 17 dal martedì al venerdì, e dalle ore 14 alle 18 il sabato e la domenica. L’ingresso domenicale è gratuito. 
 
Museo Internazionale di Arte Naïf
Il Museo accoglie una delle più grandi raccolte di arte naïf al mondo, con opere realizzate da 520 artisti, sia brasiliani che stranieri. Il termine “naïf” (che letteralmente significa “ingenuo”) si riferisce ad un’arte istintiva, fatta da autodidatti svincolati da qualsiasi scuola pittorica e nella quale prevalgono i colori vivaci ed i tratti irregolari. Il museo è situato in Rua Cosme Velho 561, nell’omonimo quartiere della città. L’apertura al pubblico è dalle ore 10 alle 18 dal martedì al venerdì, dalle ore 12 alle 18 il sabato, la domenica e gli altri giorni festivi. 
 
Museo Nazionale delle Belle Arti
Il Museo Nazionale delle Belle Arti ospita la più grande raccolta di arte brasiliana del XIX secolo, con opere di estrema rarità realizzate da artisti quali Rodolfo Amoedo, Pedro Américo, Victor Meirelles, Eliseu Vasconcelos ed Almeida Jr. Accoglie inoltre prestigiose pitture straniere, tra le quali si ricordano alcuni quadri del barocco italiano, i dipinti del francese Eugène Boudin ed i paesaggi dell’olandese Frans Post. Le sale del museo, organizzate a tema, ospitano sempre anche mostre temporanee. Il Museo, situato nell’Avenida Rio Branco, 199, è aperto al pubblico dalle ore 10 alle 18 dal martedì al venerdì, e dalle ore 14 alle 18 il sabato e la domenica. 
 
Museo De Arte di San Paolo 
 
Il Museu de Arte de São Paulo (MASP) è il più importante museo di arte europea presente in America Latina. Inaugurato nel 1947 per iniziativa di Assis Chateaubriand de Mello e di Pietro Maria Bardi, si è arricchito nel tempo di opere d’arte sia antica che moderna, grazie ad innumerevoli donazioni, prestiti ed acquisti. Ospitato per un lungo periodo all’interno del Palazzo dei Diarios Associatos, il cui proprietario era Assis Chateaubriand, dal 1969 il museo è stato spostato in un edificio moderno e singolare, realizzato dall’architetto Lina Bo Bardi e situato nell’Avenida Paulista. 
 
Le opere appartenenti alla collezione del Museu de Arte de São Paulo, seppur eterogenee, sono di qualità inestimabile. Tra esse si ricordano opere dell’arte pittororica italiana del ‘400 e del ‘500, tra cui spiccano capolavori di Raffaello, Tiziano, Botticelli e Bellini, opere olandesi e spagnole del ‘600, come i dipinti di van Dick, Hals, Goya e Vélazquez, nonché opere della pittura francese del ‘700, tra cui capolavori di Boucher e Nattier. Punti di forza del museo sono la prestigiosa collezione impressionista e post-impressionista francese e le numerose opere del primo ‘900. Si possono ammirare dipinti di Manet, Renoire, Degas, Cèzanne, Toulose-Lautrec, Van Gogh, Gauguin, nonché tele realizzate da Pablo Picasso, Amedeo Modigliani ed Henri Matisse. Oltre ai lavori di questi illustri pittori stranieri, il museo accoglie anche l’opera di eminenti artisti locali, oltre a manufatti antichi di provenienza varia. 

Voli economici per l'Inghilterra seleziona il tuo aeroporto di partenza dall'Italia o dall'estero e scegli tra decine di compagnie, tra cui Ryanair, Easyjet e tante altre e vola con prezzi super convenienti. Risparmia fino al 50%...